Cassinate Today

Cassino, arresto lampo di due trentenni della provincia di Roma

Nella serata di ieri una pattuglia Volante del Commissariato P.S. di Cassino, mentre transitava nei pressi della Stazione Ferroviaria, notava un uomo in evidente stato di agitazione.

polizia arresto-3

Nella serata di ieri una pattuglia Volante del Commissariato P.S. di Cassino, mentre transitava nei pressi della Stazione Ferroviaria, notava un uomo in evidente stato di agitazione.

I poliziotti si avvicinano e l’uomo riferisce loro che aveva appena smarrito il portafoglio e che, mentre lo cercava, vedeva due persone, un uomo ed una donna, che lo raccoglievano e si allontanavano.

L’equipaggio della Volante, dopo aver acquisito una sommaria descrizione dei due e la loro direzione di fuga, si mette subito alla ricerca.

Con grande intuito investigativo gli agenti si portano presso la sala giochi situata nei pressi dello scalo ferroviario ed individuano i due: entrano e notano l’uomo che, alla loro vista, cerca di nascondere i soldi contenuti nel portafoglio all’interno dei pantaloni.

Vengono identificati: sono due trentenni della provincia di Roma con a carico precedenti di Polizia.

Accompagnati presso il Commissariato per l’uomo scatta l’arresto per furto aggravato in concorso, per la donna la denuncia.

Il denaro ed il portafoglio sono stati restituiti al legittimo proprietario.

SORA: ARRESTATO DALLA POLIZIA DI STATO PER COLTIVAZIONE ILLEGALE DI 44 PIANTE DI MARIJUANA E DETENZIONE AI FINI DI SPACCIO DI SOSTANZA STUPEFACENTE

44 piante di marijuana, circa 3 etti della stessa sostanza essiccata, buste per il confezionamento della droga, bilancino di precisione, tritaerba ed altra “attrezzatura”: questo hanno scoperto ieri pomeriggio gli uomini della Polizia di Stato del Commissariato di Sora al termine di uno specifico servizio investigativo.

I poliziotti avevano notato che in una zona boschiva qualcuno si era creato un “passaggio” che permetteva di raggiungere una piccola radura dove si trovavano le piante di sostanza stupefacente.

Gli investigatori della Polizia di Stato si sono appostati ed hanno pazientemente atteso.

Nel primo pomeriggio di ieri hanno visto arrivare un uomo, trentacinquenne del posto, che, munito di secchi d’acqua e bottiglie di plastica tagliate a metà, raggiunge la coltivazione ed annaffia le piante.

Gli agenti a questo punto intervengono, lo identificano e procedono alla perquisizione domiciliare.

L’abitazione è poco distante e lì trovano tutto il materiale necessario per l’essicazione ed il confezionamento delle dosi.

Arrestato dovrà rispondere di coltivazione illegale e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.