CassinateToday

Cassino, notificato decreto dui avvicinamento alla ex

Il 24 novembre 2015, nel cassinate, i militari della Compagnia di Cassino notificavano ad un 38enne del luogo, l’ordinanza emessa dal locale Tribunale, con la quale gli veniva imposta la misura cautelare del divieto di avvicinarsi ai luoghi...

violenza-donne

Il 24 novembre 2015, nel cassinate, i militari della Compagnia di Cassino notificavano ad un 38enne del luogo, l’ordinanza emessa dal locale Tribunale, con la quale gli veniva imposta la misura cautelare del divieto di avvicinarsi ai luoghi abitualmente frequentati dalla ex convivente, nei cui confronti lo stesso si era reso responsabile dei reati di: maltrattamenti in famiglia e atti persecutori c.d. “Stalking”.

La donna aveva denunciato di aver intrattenuto una convivenza con l’uomo dall’anno 2011 sino ad aprile 2015. In tale arco temporale era stata più volte maltrattata e minacciata. Aveva subito sino al giorno in cui l’uomo, a seguito dell’ennesima discussione, gli aveva puntato contro un coltello da cucina, ed aveva desistito solo grazie alle grida e al pianto della loro bambina. Temendo per l’incolumità propria e della figlia, la donna era stata costretta a trasferirsi presso l’abitazione della madre. Da quel momento la stessa riceveva dall’indagato innumerevoli SMS e telefonate, anche in orario notturno, nei quali l’ex convivente gli rimproverava dell’interruzione del loro rapporto nonché di vari episodi di violenza verbale con gravi offese alla sua dignità e disprezzo che gli provocava uno stato di agitazione e sconforto tanto da costringerla a fare ricorso a cure sanitarie.

L’uomo, inoltre, in più occasioni, aveva seguito i suoi spostamenti e in qualche circostanza l’aveva anche fermata e minacciata. Tale persistente condotta gli aveva generato un grave stato di ansia e paura per la propria incolumità, al punto da indurla a non uscire più di casa se non accompagnata. Ciò induceva il Comando Stazione Carabinieri ad inoltrare informativa dettagliata all’A.G. che, condividendone le risultanze, emetteva il provvedimento di divieto di avvicinarsi alla vittima.

Inoltre da una statistica effettuata, il Comando Compagnia di Cassino ha conseguito i sottoelencati risultati:

DENUNCE/QUERELE PER REATI DI VIOLENZA SULLE DONNE:

- ATTI PERSECUTORI NR: 10

- MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA: NR. 4

- VIOLENZA PRIVATA: NR. 3

- VIOLENZA SESSUALE: NR. 1

- MINACCIA: NR. 2

RISULTATI CONSEGUITI:

ARRESTI PER MALTRATTAMENTI: NR. 3

ARRESTI PER ATTI PERSECUTORI: NR. 5

DENUNCE IN S.L. PER MALTRATTAMENTI: NR.1

DENUNCE IN S.L. PER ATTI PERSECUTORI: NR. 1

DIVIETO AVVICINAMENTO PER VIOLENZA SESSUALE: NR. 1

DIVIETO AVVICINAMENTO ATTI PERSECUTORI: NR. 2

DIVIETO AVVICINAMENTO PER VIOLENZA PRIVATA: NR. 2

DIVIETO AVVICINAMENTO PER MINACCE: NR. 1

Potrebbe interessarti

  • Coop, ultima settimana di attività: chiusura fissata per il 22 giugno

  • Incendio alla Mecoris, livelli di Pm10 alti. Chiusi gli uffici pubblici e stop alle attività private

  • Il Lazio Pride? Una partenza con il botto

  • Sora, attestato di merito al finanziere Luciano Alfano, stroncato da un infarto

I più letti della settimana

  • Brucia azienda di smaltimento rifiuti speciali, nube nera su Frosinone. Aria irrespirabile

  • Incendio Mecoris, i capannoni contenevano quintali di rifiuti indifferenziati

  • Colleferro, ispettore di Polizia si sente male in commissariato e muore in ospedale

  • Ceprano, giornalista muore dopo essere stata al pronto soccorso, sequestrata la salma

  • Tragedia sfiorata in A1, auto della Polizia si ribalta dopo un tamponamento (foto)

  • Strangolagalli, imprenditrice di 47 anni, schiacciata da un muletto, una morte tinta di giallo

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento